Sul Corriere i voti delle ASL toscane

Il laboratorio di ricerca del Sant'Anna, il Mes (Management e Sanità), ha stilato le pagelle della sanità toscana. Lo slogan dell’assessore Marroni “Dovremo cambiare molte cose per non cambiare” sottolinea come la situazione toscana, seppure alle prese con alcune criticità e con i previsti tagli alla spesa, rappresenti ancora un valido modello con punte di eccellenza.

L’articolo uscito sabato 21 luglio sul Corriere sottolinea come “… la Toscana si conferma uno dei luoghi dove si vive di più nel mondo e dunque meglio (79,6 anni gli uomini, 84,7 le donne). Si sono ridotte rispetto al 2010 la mortalità per tumori (-1,36%) e per malattie cardiocircolatorie (-2,15%). Continuano a ridursi i ricoveri in ospedale (-3,5%), i giorni di degenza (del 3%) e i re-ricoveri a distanza di 30 giorni per la stessa patologia.”

In questo quadro comunque complesso e articolato la Fondazione Toscana Gabriele Monasterio risulta il centro con il miglior grado di soddisfazione per i ricoveri. Anche nelle prenotazioni per visite diagnostiche e delle indagini diagnostiche per immagine la Fondazione ottiene ottimi risultati. L'analisi riassuntiva della performance di FTGM è riportata nella pagina denominata "performance 2011" .